Notizie dal Comune Politica Rassegna Stampa

Giovanni De Luca: “La nuova giunta? Inizio scontato e deludente. Il Sindaco raddrizzi il timone.”

Saremo una opposizione dallo spirito costruttivo, ma senza fare sconti. Il Sindaco dal palco del comizio di ringraziamento ha affermato che cercherà il dialogo con le minoranze ed in particolare con noi. Ha detto di volere un nostro coinvolgimento attivo, ma su una nostra proposta che riguarda la composizione della Giunta ci ha snobbato. Che collaborazione chiede? Di certo non saremo noi a colmare la palpabile inesperienza del suo esecutivo”.

Lo ha affermato il Presidente del Movimento per Novoli Giovanni De Luca con riferimento alla squadra di governo e la ripartizione delle deleghe: Francesca Ingrosso, vicesindaco con deleghe di istruzione, polizia municipale, politiche giovanili e pari opportunità. Sabrina Spedicato, gestione di Bilancio, programmazione, personale, ambiente, cultura, gestione del patrimonio e politiche comunitarie. Antonio Roma, lavori pubblici, alla valorizzazione del patrimonio pubblico, alla rigenerazione urbana e alle politiche energetiche. Gianni D’ambrosio, deleghe contenzioso, associazionismo e volontariato, politiche sviluppo economico. Infine le deleghe a urbanistica, edilizia e sport restano al sindaco.

Nessuna novità sul piano del tanto sbandierato cambiamento” – continua Giovanni De Luca –  “del resto i temi trattati da “Insieme per Novoli” durante la campagna elettorale sono stati pochi, poveri di contenuti e confusi. Noi avevamo immaginato quattro macro aree: 1) lavori pubblici e servizi alla città;
2) sviluppo economico e delle specificità; 3) ambiente e territorio; 4) politiche socio-culturale ed innovazione. Il criterio usato dal Sindaco Marco De Luca per la composizione della Giunta, in perfetto stile democristiano e socialista è stato, invece,  la “spartizione” delle deleghe, seguendo il metodo della “lottizzazione” degli incarichi. Infatti l’attuale si può definire: “giunta spezzatino” (tanti incarichi ai singoli senza fondi sui capitoli di bilancio)”.

Delusione anche perché la maggioranza ha bocciato una proposta dei 4 punti, imprescindibili per una collaborazione con il “Movimento per Novoli”. Riguardava il conferimento di una delega assessorile esterna (ambiente e territorio) ad un avvocato amministrativista selezionato con bando ad evidenza pubblica e per la stesura ed adozione del Piano Urbanistico Generale (PUG).

Il Movimento per Novoli, per bocca del suo Presidente si dice comunque speranzoso per il futuro. Ecco perché: “restano tre altre proposte – rilancia De Luca –   1) le commissioni per i concorsi pubblici. Ci auguriamo vengano formate da dirigenti e funzionari della Prefettura e Corte d’Appello, così come da noi proposto all’amministrazione precedente; 2) la riapertura del canile comunale e la realizzazione del nostro progetto sul benessere degli animali; 3) l’avvio della Polizia intercomunale dell’Unione e l’adozione del PUMS extraurbano, per avere la circolare di Villa Convento a Novoli”.

Si tratta di situazioni estremamente delicate rispetto alle quali sarebbe lecito aspettarsi scelte di assoluta trasparenza e che la redazione di Movimentazione seguirà. Usciranno anche dei dossier. Soprattutto su quanto è accaduto in passato in merito al canile comunale. Conclude De Luca: “Affinché la richiesta di collaborazione non resti solo nelle intenzioni di inizio mandato, avanzata sulla scia dell’entusiasmo dei vincitori, vogliamo avere pazienza e dare alla maggioranza del tempo su tutto. Stiamo a vedere che succede”.

Lascia un commento

Back To Top