Politica

De Luca a Roma con i vertici del partito: FdI può esprimere il Sindaco a Novoli

L’occasione di visitare Palazzo Montecitorio offerta a tutti i dirigenti pugliesi di Fratelli d’Italia dall’Onorevole Marcello Gemmato  e la riunione politica organizzativa svoltasi venerdì 23 novembre u.s., ha dato all’ex Presidente del Consiglio Comunale di Novoli la possibilità di ufficializzare la candidatura a Sindaco di Novoli. 

Ho portato ai vertici regionali del partito il verbale del direttivo cittadino di FDI Novoli, con il quale il partito  mi ha chiesto di avanzare la candidatura a Sindaco di Novoli, ne sono onorato e lusingato – afferma Giovanni De Luca – nell’ambito delle riunioni del centrodestra in provincia di Lecce, il partito per una equa rappresentanza di tutti i comuni al voto nel maggio 2019, potrà disporre della mia persona”.

E’ la prima candidatura nel comune salentino, una freccia all’arco per un centrodestra unito e con una valida proposta di esperienza e competenza. La proposta servirà per rafforzare un centro destra unito, vincente ed alternativo alla sinistra. De luca ha però tenuto a precisare che la candidatura è spendibile, se intorno al tavolo ci saranno anche i “fittiani” di Novoli, che negli scorsi giorni hanno intrattenuto per il tramite del Consigliere regionale novolese Luigi Manca trattative con il Partito Democratico e Marco De Luca, mentre quel tavolo è stato abbandonato dalla sinistra più radicale.

Giovanni De Luca per Fratelli d’Italia, oggi, è l’unica certezza. Candidatura a disposizione della coalizione che dovrebbe essere formata anche da Novoli ProtagonistaLega, Forza Italia, alcuni “fittiani e componenti dell’UDC indisponibili alle aperture di Manca a sinistra.

Altre ipotesi.

Il Partito Democratico potrebbe presentarsi solo con una rappresentanza dell’ex movimento denominato LEU, capeggiata dall’ex consigliere Marco De Luca,

Noi con l’Italia di Fitto e Manca, qualora dovesse scendere sola, sarebbero rappresentata dall’ex Vice Sindaco Pasquale Palomba e parte dell’UDC.

Una lista “di presenza” fuori dai giochi sarebbe capeggiata dall’ex Consigliere Federico Sozzo.

Voci di ben informati, invece, riferiscono di un ipotetico passo indietro dei due (Marco De Luca, Pasquale Palomba e Federico Sozzo) a vantaggio di uno schieramento di centrosinistra Partito Democratico, ex LEU, parte dell’UDC e Noi con l’Italia, indipendenti di sinistra (sotto forma di lista civicacapeggiato dall’ex Sindaco Oscar Marzo Vetrugno.

Lascia un commento

Back To Top