Cultura e Tempo Libero

Archiviata la difficile settimana del Novoli Calcio. Si guarda avanti.

La prima battuta d’arresto è arrivata con la partita casalinga del Novoli contro il Taurisano e dopo due vittorie consecutive. Da rivedere l’episodio che è valso il vantaggio granata, passata la grande paura per lo scontro di gioco che ha portato Francesco Tamborrino ad uscire dal campo in ambulanza e successivamente dimesso dall’Ospedale “San Giuseppe” da Copertino dopo tutti i controlli sanitari. Al calciatore è stato riscontrato un forte trauma contusivo della zona maxillo-facciale, ma fortunatamente sono state escluse fratture o complicanze. Gara insidiosa,  con il Taurisano lesto a chiudere tutti gli spazi di manovra ai rossoblù di mister Politiche.  La cronaca. Mister Politi conferma l’11 vittorioso contro l’Atletico Racale,  prima mezzora una gara contratta,  squadre attente a non scoprirsi,  poche occasioni da rete, unica emozione una “normale” trattenuta in area in fallo da rigore,  e gol sul dischetto di Cortese. Ripresa nel segno dei rossoblù con i granata di un agitatissimo Manco pronti ad alzare le barricate e puntare sulle ripartenze. Mister Manco esagera nella sua verve e viene espulso. Tamborrino viene abbattuto da Potenza in un fortuito scontro di gioco. La gara continua con lo stesso canovaccio e, nei sette minuti di recupero, invece del pareggio novolese arriva il raddoppio del Toro, con De Vito che dal limite dell’area gira al volo una punizione. Grande delusione finale.

Secondo stop in trasferta in un momento in cui capitan Potì e compagni sono reduci dalla prima sconfitta e dal passaggio del turno in Coppa Italia, ai calci di rigore contro il Brilla Campi. Si va ad Ugento, per la sesta giornata del “Girone B” della Promozione Pugliese, Ugento con quattro vittorie e una sola sconfitta in 5 gare. Uno a uno il risultato del primo tempo. Partono forti i locali che divorano il vantaggio, poi i rossoblù, si organizzano e sfiorano il goal con Quarta e Tedesco, su cui Esposito risponde alla grande. Ci pensa Iunco, con una rasoiata dal limite a portare avanti i Novolesi, raggiunti sul finire dei primi 45 minuti da un batti-ribatti nell’area piccola che infila Margiotta, dopo due interventi miracolosi. Da segnalare l’uscita anzitempo di bomber Ponzo e di Alessio Iunco, toccato duro da dietro senza nessuna sanzione disciplinare. Nel secondo tempo al 74esimo, il goal giallorosso che ha consegnato i tre punti ai padroni di casa, consolidando la prima posizione in classifica. Seconda sconfitta consecutiva per il Novoli, Tegola per il Novoli, l’infortunio di Iunco: da valutare, infatti, le condizione della sua caviglia, dopo il fallo sul finire del primo tempo che lo ha costretto ad uscire anzitempo. Prossimo impegno al “Toto Cezzi”, per il settimo turno del “Girone B” arriva l’Uggiano Calcio. 

Nel mezzo, come come accennato, il Novoli ha battuto il Brilla Campi ed è approdato agli ottavi di finale di Coppa Italia Promozione. La cronaca. Dopo appena 5 minuti Il Novoli è in vantaggio con il giovane Simone Avantaggiato, al rientro dopo una breve assenza, che conclude in rete un’azione corale ben manovarata da De Razza e Iunco. Il Brilla trova il pari con Carlà, che trasforma un rigore assegnato dal signor Salanitro per un fallo ingenuo di Fasiello. Al rientro dopo i primi 45 minuti il copione di ribalta: al 24esimo del secondo tempo il vantaggio giallorosso ad opera di Gennari: incomprensione nel reparto difensivo, ne approfitta Carla che si invola tutto solo verso Margiotta, miracoloso l’intervento dell’estremo novolese sul tiro, ma appostato a due passi Gennari sfrutta la ribattuta. Il Novoli è costretto a premere sull’acceleratore e ci pensa Giovanni Quarta a ribadire con rabbia, in rete, un’azione concitata dell’area ospite, sfruttando un assist al bacio di Denisi. E’ la lotteria dei rigori a decidere la qualificazione. Passa il Novoli. Si va agli ottavi di finale, che si disputeranno il 25 ottobre e il 22 novembre. Per il Novoli domenica 14 ottobre delicata trasferta in casa dell’ Ugento capolista.
 
Abbiamo sentito il Presidente Francesco Murra.
Presidente un’analisi dopo le due sconfitte consecutive, che comunque vengono in seguito a due vittorie ed il passaggio del turno in Coppa Italia. 
Presidente Murra: La situazione è sotto controllo. Conoscevamo questa categoria e le sue difficoltà,  stiamo avendo la conferma che bisogna lottare su ogni campo. Serve concentrazione e dedizione perché questo è un torneo livellato ma lungo, per questo crediamo negli uomini e nelle scelte fatte ad inizio stagione. Abbiamo grande fiducia nello staff e nella rosa, vogliamo continuare a lavorare senza pressione e permettere di portare avanti la nostra idea di calcio e di società, investendo sui giovani e sul territorio.
Che partita sarà domenica contro la capolista?
Presidente Murra: Sarà una partita dura, come tutte quelle affrontate finora. L’Uggiano viene da un periodo delicato e vorrà dire la sua, ma noi dobbiamo dimostrare ai nostri tifosi la voglia di dare, il rispetto per la maglia. I conti, come sempre, si fanno alla fine oggi più che mai serve compattezza e orgoglio.

Lascia un commento

Back To Top