Cultura e Tempo Libero Politica

La Fòcara di Novoli nelle mani dei baresi. Tutto come da copione secondo Giovanni De Luca.

Novoli (Le) – Nei giorni scorsi si è svolta presso la sede della Regione Puglia una riunione riguardante la situazione Fondazione Fòcara di Novoli e Festa 2019 alla presenza dell’Assessore Loredana Capone, del commissario straordinario del Comune di Novoli, Paola Mauro, del capo di gabinetto del Presidente della giunta regionale Claudio Michele Stefanazzi, del dirigente affari generali del Comune di Novoli Luigi Mangia e del consigliere regionale Luigi Manca. Assente la Provincia di Lecce socio fondatore della Regione non invitato.

L’incontro ha riguardato l’organizzazione della prossima edizione della Fòcara 2019 già in notevole ritardo, mentre non si è potuta affrontare la situazione pregressa a causa dell’assenza del Commissario dott. Venneri nominato dal Governatore Emiliano a capo della Fondazione. Durante il semestre appena trascorso, il Commissario Venneri non ha potuto fare nulla, a malapena è riuscito ad insediarsi a causa delle continue assenze dell’Assessore Capone, dei suoi continui rinvii impegnata in altre manifestazioni e nei suoi viaggi istituzionali in Russia e poi in Cina.

I novolesi, i pugliesi, pagheranno inutilmente un professionista che in sei mesi non ha prodotto nemmeno un atto? Se così fosse (e noi vigileremo) si potrebbe parlare di mala gestio della cosa pubblica! 

La gestione degli eventi culturali della prossima festa sono stati affidati al Teatro Pubblico Pugliese (TPP). Affinché questa operazione che l’Assessore Capone avrebbe voluto sin dal suo insediamento, non venga recepita dai novolesi come una imposizione ed una usurpazione delle legittime proprie prerogative in maniera incontestabile, ha inteso affiancare per ora a parole senza definire i ruoli,  il Comitato festa (che poi è l’unico soggetto indispensabile alla realizzazione della festa che senza la Fòcara sarebbe solo un rito religioso, se pur importante, stante la valenza del Santo anacoreta Antonio Abate in Italia e nel mondo) la Pro Loco, l’associazionismo locale, ma in che forma e tempi non è dato saperlo.

Un atto gravissimo – afferma il Presidente del Movimento per Novoli Giovanni De Luca, già Presidente del Consiglio Comunale di NovoliLoredana Capone ha voluto arrogare a se prerogative che sono di Novoli e dei novolesi. Abbiamo una struttura che è la Fondazione, secondo il mio parere fatta oggetto di atti gravissimi e lesivi della dignità delle Istituzioni e delle persone. La Festa ed i suoi eventi collaterali devono essere autodeterminati dal territorio. La festa di Novoli e dei novolesi, la nostra Fòcara, è stata messa invece nelle mani di Bari e di questo ne gioisce solo il Partito Democratico”. 

Già nei mesi  scorsi, Giovanni De Luca aveva anticipato parte delle intenzioni di Loredana Capone, indicando in una riunione pubblica l’intenzione, poi verificatasi, di affidare la Festa al Teatro Pubblico Pugliese. “Altre cose ha affermato De Luca le dirò nella conferenza stampa del 25 gennaio 2019, pochi giorni dopo la prossima festa”.

I novolesi devono difendere la Fòcara ed i suoi eventi dalle lobby culturali della sinistra e dalla voglia di Loredana Capone di assoggettare le libere forme culturali sotto una cappa egemone centralizzata. La cultura si autodetermina dal basso, questa è una differenza di visione netta che voglio rimarcare,  fra me e Loredana Capone” – ha concluso De Luca.

Lascia un commento

Back To Top