Movimento per Novoli Politica

Il Movimento per Novoli liquida Cambia Novoli, incalza “Per Novoli. De Luca: Commissario faccia i concorsi.

Apprendiamo che questa mattina esponenti di “Cambia Novoli” – scrivono in una nota i rappresentanti locali del “Movimento per Novoli” –  marginale ed insignificante opposizione consiliare sino al giorno del “ribaltone” ordito con i tre componenti della ex maggioranza: Pasquale Palomba – Antonio Sozzo e Sabrina Murra, hanno incontrato il commissario prefettizio, dott.ssa Mauro. Ci sono andati con il superconsulente politico di fiducia. Quali gli argomenti più urgenti e necessari nell’interesse dell’ente e dei cittadini secondo loro?
1) finanziamenti a rischio revoca, 2) patrimonio pubblico in stato di forte trascuratezza come il basolato di piazza Regina Margherita rifatto solo pochi anni fa, ma che si sta sgretolando, 3) mancanza di decoro (una plancia esterna dello storico Teatro Comunale sito al centro del paese è avvolta in un bustone nero dell’immondizia da oltre un anno).
Tralasciando il terzo punto, meritevole di una grassa risata – scrivono – se non fosse per le motivazioni vergognose causate anche dalla sinistra consiliare oltre che da quella pseudo-culturale del paese, il bustone nero dell’immondizia non ci sarebbe dovuto essere a ricoprire la nuova plancia del Teatro.
Secondo il movimento cittadino,  la nota é intrisa delle solite chiacchiere tipiche della sinistra che non si rende conto invece, dei veri problemi di Novoli, come ad esempio l’ aver consegnato in maniera inqualificabile il paese in mano ad un Commissario Prefettizio per più di un anno, impedendo la programmazione politico- amministrativa, in un momento delicato mentre stanno per essere pubblicate misure di finanziamento fondamentali per lo sviluppo di Novoli.
Di pari gravità l’aver bocciato le tariffe TARI così ché, esse, passeranno da un fisiologico aumento dell’8% per tre anni, a cifre esorbitanti delle quali risponderanno in tutte le sedi deputate.
L’ aver votato con una parte della maggioranza la sfiducia ad una Amministraziine eletta democraticamente dal popolo novolese, senza essersi soffermati minimamente e chiedere pubblicamente, quali sono state le vere motivazioni della rottura alla base del sodalizio di “Novoli Protagonista”.

Le criticità denunciate dalla sinistra secondo il Movimento per Novoli, giovano a chi con impegno ha continuato a lavorare in maggioranza, al cospetto di chi aveva il 70% delle deleghe gestionali  ed ha dimostrato incapacità e malafede.
Cambia Novoli fa chiaro riferimento ad esempio il basolato che si sta sgretolando in Piazza Regina Margherita. Il Movimento che fa capo a Giovanni De Luca -somma anche il mancato ripristino della segnaletica in Via S. Francesco,  il finanziamento riguardante l’altra tensostruttura di Via Salice proprio per rimarcare i  tanti fallimenti di chi viene definito “filosofo Assesore” ai Lavori Pubblici ed Urbanistica, Antonio Sozzo.
Poi il Movimento per Novoli attacca frontalmente la nuova compagine formata dai tre scissionisti Palomba, A. Sozzo e Murra: “che cosa nascondete ai cittadini novolesi?”

Molto duro Giovanni De Luca: “incontrero’ nei prossimi giorni  il Commissario Prefettizio in qualità di ex Presidente del Consiglio Comunale  e mi soffermero’ su documenti concreti nel passaggio di consegne, che riguardano il Comune di Novoli ed il nostro ruolo nell’Unione dei Comuni del Nord Salento.
Poi conclude: è importante avviare i concorsi così come da me proposto nell’ultima riunione di maggioranza con membri delle commissioni esperti della Prefettura e della Corte d’Appello”.

Lascia un commento

Back To Top