Unione dei Comuni del Nord Salento

Piano Urbano della Mobilita’ Sostenibile. Lecce, l’Unione del Nord Salento ed il Consorzio Valle della Cupa.

Si è svolta il 21 novembre scorso presso la Sala Giunta della Città di Lecce una riunione che il Sindaco Carlo Salvemini ha convocato con i Sindaci dei comuni di Arnesano, Cavallino, Lequile, Lizzanello, Monteroni, Novoli, San Cesario, San Pietro in Lama, Surbo, Trepuzzi, per discutere di mobilità dell’area urbana leccese finalizzate alla redazione del PUMS.

Lecce e comuni limitrofi fanno parte del progetto MUSA nel periodo 2012-2014 (finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica) e c’è da parte di tutti, una unanime volontà di aderire alla sottoscrizione di un procotocollo d’intesa fra i  comuni convenuti.
All’incontro ha partecipato anche  il Consigliere dell’Unione dei Comuni del Nord Salento con delega alla Mobilità Giovanni De Luca, il quale ha chiesto a Carlo Salvemini e Giuseppe Taurino che si ragionasse fra Capoluogo di quasi 100.000 abitanti e Unione di quasi 80.000.

Secondo il Consigliere, per l’Unione cambierebbe  tutta la visione stragica dell’approccio al problema poiché, l’Unione dei Comuni del Nord Salento, ha in animo di avviare le fasi di un proprio PUMS incentrato sulla mobilità che sia di collegamento fra i Comuni dell’Unione, i servizi di pubblica utilita ed il capoluogo. Una straordinaria occasione per creare un programma condiviso poiché è in fase di definizione il Piano di Bacino della Provincia di Lecce con i dovuti nuovi accorgimenti che i tempi impongono.
Secondo De Luca “l’istituzione dell’area urbana leccese – e il relativo riconoscimento di adeguati servizi minimi di trasporto pubblico locale – dovrà essere finalizzato a collegare i comuni a corona della città di Lecce con frequenze, orari, condizioni di esercizio omologhi a quelli di un servizio di tipo urbano, a cominciare dalla CIRCOLARE 26 che entra per 1 km e mezzo nel territorio di Novoli e per 500 mt non raggiunge il nostro abitato”.
Nei prossimi giorni è prevista la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il quale, successivamente, si potrà ragionare meglio di sistema pubblico integrato. Secondo il Consigliere dell’Unione di fondamentale importanza sarà la creazione nell’Unione,  di una “Agenzia per la Mobilità la tutela dell’Ambiente e lo sviluppo del Territorio” (AMAT) che faccia sintesi di interessi comuni da rapportare a Lecce, e con il coinvolgimento del Consorzio Valle della Cupa che potrebbe fare sintesi degli altri Comuni.

Lascia un commento

Back To Top